Ballet flamenco e spettacoli

Dal 2011, Manuela Faccon direttrice dell’Accademia Faralá di Padova, insegna e prepara le coreografie per il Ballet flamenco, il quale ha al proprio attivo una lunga serie di esibizioni e di proposte di spettacoli di baile flamenco, primo fra tutti Carmen, ispirato all’omonimo racconto dell’autore francese Prosper Mérimée, progetto che ha visto il suo debutto il 10 febbraio 2013 con successo di pubblico e di critica  – leggi la recensione della Prima

Seguici in:Carmen. Ballet flamenco

Fedele alla narrazione di Prosper Mérimée, lo spettacolo presenta una Carmen dalle molteplici sfaccettature: da zingara ribelle per le strade di Siviglia a donna mondana nei postriboli ottocenteschi, da giovane predatrice tra le montagne d’Andalusia a signora corteggiata nelle arene cordobesi. Carmen ha una sola, unica, forte pulsione: il desiderio di libertà, a scapito di tutto.  L’amore è un mezzo; il prezzo da pagare, la morte.

carmen_cologna_veneta_locandina_2

PROGRAMMA:  Vista dal ponte (introduzione),  Libertà (alegrías), Alla fabbrica di tabacco (tangos, sevillanas, marcia, habanera, tientos), Arresto e fuga (adagio), Alla festa (fandangos), Strada del Candilejo (intermezzo), Alla macchia (farruca, adagio), Amore clandestino (bolero, alegrías), Plaza de toros (pasodoble), Presagio (siguiriyas, tremolo),  Morte (taranto). Omaggio all’Andalusia e ad Antonio Gades (soleá).

Recuerdos (1914-2014). Ballet flamenco

recuerdos_sfondo_nero_ana_weblocandina_recuerdos_este_farnelli_completa_web

Giugno 1914: la Prima Guerra Mondiale è alle porte. Molti paesi europei sono in balìa di futuri drammatici sviluppi bellici. Gli scontri si susseguono e si diffondono in ogni dove, nel tempo, nello spazio, nelle ferite mai rimarginate. In un cortile qualunque, in un luogo immaginario, una comunità qualsiasi celebra in festa la sua semplice vita quotidiana. C’è qualcosa nell’aria, una sensazione diversa, una premonizione sfuggevole. Si odono suoni nuovi, ignoti, infausti. Gli affetti si fanno abbandoni, i sorrisi cedono all’incredulità, la speranza diventa dolore. Giunge un rumore, solo uno: intenso, assordante, definitivo. E tutto cambia. Questa è la storia di tutti noi, dei racconti familiari e delle foto ingiallite. Sono i ricordi di un tempo che fu, che è e che, da qualche parte, sarà. È, soprattutto, un grido contro la ferocia, contro la spietatezza, contro le reiterate azioni dell’Uomo brutale. Un inno al Cuore che Ri-corda. In chiave flamenca. (M.F.)

 

omaggio_federico_garcia_lorca_limena_10luglio2015_locandinaLOCANDINA-padovaLocandina_pontesannicolo_definitiva

Gli altri spettacoli dell’Accademia del flamenco Faralá A.S.D.:

Dal 2004 proponiamo esibizioni, saggi e spettacoli in teatri e spazi cittadini, provinciali e regionali. Di seguito, trovi le locandine delle nostre più emozionanti esibizioni.

saggio_2015_legg2

Lascia una risposta